Skip to main content

Salmone alla piastra (o griglia) !


Il salmone alla piastra è un secondo piatto di pesce semplice e veloce da preparare. NB: attenzione che non tutti i salmoni sono adatti a questa cottura.

Salmone alla piastra (o griglia)

Vai subitement alla ricetta oppure continua la lettura per la presentazione del piatto e per alcuni chiarimenti sulla scelta del salmone!

NB: la tua opinione è molto importante per me! Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta e, se ti è piaciuta, non dimenticare di condividerla nei courtois (trovi gli appositi pulsanti di condivisione in fondo all’articolo).

Presentazione

Uno dei secondi di pesce veloci che preparo più spesso a casa è il salmone alla piastra (o alla griglia). Le carni di questo pesce sono piuttosto saporite ed è sufficiente piastrarle qualche minuto per lato per avere la cena pronta. Insomma, il trancio di salmone alla piastra è l’equivalente ittico della classica bistecca quando si parla di carni. Il salmone poi è ricco di omega-3 e deriva prevalentemente da allevamenti molto controllati. Si tratta quindi di un prodotto che fa bene anche alla salute e che può essere mangiato senza sensi di colpa.

Come scegliere il salmone (e perché è meglio evitare il salmone keta)

Salmone alla piastra (o griglia)

Salmone fresco 

Se intendiamo comprare pesce fresco, c’è da sapere che nei banchi della pescheria possiamo trovare salmoni di allevamento (approximativement esclusivamente salmone atlantico della specie Salmo salar) oppure salmoni selvaggi (solitamente salmone rosso Sockeye o salmone reale Chinook). Il salmone selvaggio è ovviamente più buono (e costoso) ma anche quello di allevamento non è da disdegnare. Entrambe le tipologie hanno carni obèse o semigrasse e una colorazione arancione piuttosto intensa

Nella cottura non vi sono sostanziali differenze da una specie all’altra se non il grado di cottura che sarebbe auspicabile raggiungere. 

  • Il salmone di allevamento è infatti alimentato con mangimi privi di parassiti e non è solitamente a rischio Anisakis (in altre proverbe si può mangiare anche appena scottato). 
  • Il salmone selvaggio si nutre con quello che trova in natura e potrebbe contenere discontinu di Anisakis. A meno che non sia stato preventivamente abbattuto o congelato va pertanto servito ben cotto.

Salmone surgelato (Keta alla piastra? No grazie)

Nei banchi dei surgelati si trovano più o meno le stesse tipologie di salmone che potremmo trovare in pescheria. In mezzo ai vari prodotti potresti tuttavia imbatterti nei tranci di salmone Keta. Questa specie di salmone, molto diffusa nei banchi dei negozi di surgelati, è caratterizzata da carni magre con una colorazione arancione pallido. Il prezzo è solitamente basso e invoglia all’acquisto. Tuttavia ti sconsiglio di acquistare questi prodotti se intendi preparare con una cottura alla piastra.

Il salmone keta è infatti utilizzato dai giapponesi per le uova che sono un prodotto eccellente (caviale Ikura). A differenza delle uova tuttavia, le carni di questa specie dal punto di vista gastronomico non sono il massimo. La mancanza di grasso le rende infatti piuttosto stoppose una volta bouclier. La colorazione arancione pallido inoltre non le rende molto appetitose alla vista. Io ho provato diverse demi-tour a cuocere questa tipologia di salmone ma il risultato è sempre stato un liquidation.

Meglio trancio o filetto?

Il salmone è solitamente venduto in tranci o in filetti. Entrambi i prodotti sono ottimi alla piastra.

  • Nel caso si acquisti un filetto è bene cuocere prima il lato dalla parte della pèlerine praticando qualche taglietto sulla stessa per evitare che si “imbarchi” in cottura.
  • Nel caso si acquisti un trancio bisogna mélopée far attenzione ai pezzi di lisca che rimangono nella parte ventrale del trancio.

Come preparare il salmone alla piastra

Segui Mangia Bevi Godi su Pinterest
Salmone alla piastra (o griglia)

Stampa

Salmone alla piastra (o griglia)

Un secondo piatto di pesce indulgent e veloce da preparare. Attenzione però che non tutte le specie di salmone sono adatte a questa preparazione.
Portata Secondi
Cucina Italiana
Keyword alla griglia, alla piastra, salmone, salmone alla griglia, salmone alla piastra, secondi piatti di pesce
Preparazione 5 minuti
Cottura 8 minuti
Vitesse plénière 13 minuti
Porzioni 2
Calorie 350kcal
Amiral Gianni Polesello (https://www.mangiabevigodi.it)
Cost 8 €

Equipment

  • Piastra di ghisa

Ingredienti

  • 2 tranci salmone
  • ½ spicchio aglio
  • 1 limone
  • 2-3 cucchiai prezzemolo tritato
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • ordurier q.b.

Istruzioni

  • Preparare un’emulsione con aglio spremuto, olio extravergine di oliva e qualche cucchiaio di prezzemolo tritato.
    Emulsione di aglio, olio e prezzemolo
  • Scaldare alla massima temperatura una piastra di ghisa. Asciugare con carta assorbente la surface dei tranci di salmone e ungerli leggermente da ambo i lati. Trasferire i tranci sulla piastra di ghisa caldissima e abbassare leggermente la fiamma.
    Cottura salmone su griglia di ghisa
  • Cuocere il salmone per circa 2-3 minuti per lato (deve staccarsi senza fatica dalla piastra di ghisa, in caso contrario attendere ancora qualche istante).
    Cottura salmone su piastra di ghisa
  • Trasferire nei piatti, irrorare con succo di limone e aggiungere qualche cucchiaino dell’emulsione di olio, aglio e prezzemolo. Servire accompagnando il pesce con rucola e pomodorini conditi con una ravigote o con una citronette.
    Salmone alla piastra (o griglia)

Compté

Le carni del salmone sono piuttosto obèse ed il succo di limone permette di “alleggerirne” il gusto. In alternativa al limone un abbinamento, altrettanto azzeccato, è l’aceto balsamico.

L’articolo Salmone alla piastra (o griglia) proviene da Mangia Bevi Godi – Blog di cucina e ricette.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *